Irrational Man

Andrea Vailati

Febbraio 21, 2016

Resta Aggiornato

irrational-man-trailer-italiano-600x300

Film interessante, ma non perfettamente riuscito a mio avviso. Woody Allen sa come sempre creare scenari affascinanti, una regia variegata con quel tocco di jazz alquanto suggestivo e curiosamente preciso e ben accostato allo sviluppo della trama. Tematiche davvero complesse ma trattate alquanto passivamente, più come fosse un breve saggio un pochetto superficiale che un vero e proprio romanzo o tomo filosofico. Magistrali Joaquin Phoenix ed Emma Stone nell’incarnare due personaggi alquanto sui generis, intriganti, simbolici come vuole essere un po tutto il film, ma anche loro forse un po contenuti, forse mostrati un po troppo “razionalmente” anche nelle loro più indeducibili evoluzioni. I tempi del film perdono forma, a volte troppo lenti, un po indefiniti, non ben congeniati danno vita ad un film che non emoziona, non che dovesse essere quello il fine, ma più pathos avrebbe di certo lasciato un segno positivamente indelebile. Alcune scene davvero brillanti, soprattutto nei momenti di svolta come è la scena del parco giochi. Interessante il divenir razionale, vivo, da impotente a potente, nel concepimento della morte, ed infine il simbolo “pratico” della torcia.

Passivamente riflessivo. 7-/10

Correlati
Share This