My Hero Academia – La rabbia di Bakugo

Luciano Cecere

Maggio 5, 2021

Resta Aggiornato

Parlare di Bakugo e del suo ruolo nel sistema dei personaggi di My Hero Academia, dove essere eroi è la norma e non esserlo rappresenta l’anomalia della narrazione, appare stranamente difficile perché Katsuki, soprannominato Kacchan, è inizialmente lontano da ciò che dovrebbe simboleggiare.

La rabbia che questo personaggio presenta fin dalla sua prima apparizione non può essere ignorata, perché definisce immediatamente i tratti violenti e duri della sua personalità, continuamente agli antipodi rispetto alle vesti formali dell’eroe ideale.

Katsuki Bakugo dell'anime My Hero Academia è rabbia, potenza, violenza, aggressività al servizio della giustizia.

Bakugo

Il dualismo con Izuku Midoriya nasce durante l’infanzia quando le grandi capacità del Quirk  di Bakugo cominciano a manifestarsi, trasformando le sue tendenze aggressive in vero bullismo.

L’assenza di Quirk in Midoriya provoca in Bakugo un complesso di superiorità che lo porta ad allontanarsi da lui, a schernirlo e a sottolineare continuamente la differenza di abilità che li separa. Bakugo cresce, come Midoriya, nel mito di All Might, ma risultando completamente indifferente al messaggio che ne deriva. Rifiutando sempre l’aiuto degli altri, l’enorme ego che si alimenta della sua stessa rabbia, sfocia in una violenza spesso incontrollabile che non risente minimamente delle condizioni altrui.

Emblema della sua essenza è ovviamente la potenza del Quirk che lo contraddistingue.

I palmi delle mani di Katsuki secernono un sudore con proprietà simili alla nitroglicerina, che può sfruttare per causare esplosioni. Più Katsuki suda, più le esplosioni diventano forti. Questo significa che le esplosioni di Katsuki diventano più potenti quando il combattimento si prolunga, in quanto i suoi palmi saranno più sudati. Per migliorare la sua resa in combattimento vengono introdotti nel suo costume da Eroe dei bracciali granata per accumulare il sudore simile alla nitroglicerina. Una volta pieni, si può attivare la granata per rilasciare un’esplosione.

Partendo da questi presupposti Bakugo sembra vicino alla figura di Vegeta di Dragon Ball Z, perché come quest’ultimo appare inizialmente la contrapposizione naturale al sano eroismo del protagonista. Come però il pianeta Terra e i suoi abitanti cambiano Vegeta e il suo atteggiamento verso gli altri e l’umanità in generale, anche il giovane aspirante Eroe viene travolto dall’uragano dell’amicizia.

Dalla visione di rivali e avversari, Bakugo conosce quindi l’importanza di avere un buon amico e ciò che ne consegue negli scontri e in generale.

Infatti, oltre le dinamiche con Midoriya, Katsuki sembra andare d’accordo con Eijiro Kirishima, nonostante le loro personalità differenti. Eijiro ammira l’atteggiamento esplosivo di Katsuki, spesso interpretando e idealizzando le sue azioni virilmente. Sembra questo il primo segnale del cambiamento di Bakugo, della conversione della sua rabbia in emozioni positive e della sua definizione come Eroe senza perplessità. 

Katsuki Bakugo dell'anime My Hero Academia è rabbia, potenza, violenza, aggressività al servizio della giustizia.

Bakugo e Kirishima

L’atteggiamento violento di Bakugo viene notato perfino dal leader dell’Unione dei Villain, Tomura Shigaraki, che ordina ai suoi sottoposti di rapirlo e gli propone di unirsi alla loro organizzazione e di combattere ed eliminare gli eroi. La risposta di Bakugo risulta perfettamente in linea con la sua personalità, piena di rabbia e aggressività. Kacchan rifiuta, infatti, senza il minimo dubbio, con l’orgoglio di chi ha ormai scelto il proprio percorso e non ha dubbi sul suo futuro.

Bakugo: «Me ne sono stato zitto a sentirti blaterare ancora e ancora. Gli idioti non arrivano mai al punto, non fanno altro che parlare. In pratica volete che mi unisca a voi per tormentare gli altri, giusto? Potete scordarvelo! Io ho preso la mia decisione quando ho visto vincere All Might. Dite pure quello che vi pare, non cambierò mai idea!»

Katsuki Bakugo dell'anime My Hero Academia è rabbia, potenza, violenza, aggressività al servizio della giustizia.

Bakugo

Il percorso di Bakugo porta però a un altro paragone con un personaggio fondamentale della storia dei battle shonen: Sasuke Uchiha. Mentre, infatti, quest’ultimo sceglie di abbandonare i propri amici e la propria patria per trovare quel potere necessario per la sua missione, Bakugo non tentenna davanti a questa possibilità, si allontana senza mezze misure da questa tentazione e ribadisce che il suo essere Eroe è puro e sincero più di quanto si possa pensare.

La rabbia di Bakugo alimenta la sua forte personalità, mostrando allo spettatore la durezza dei suoi sentimenti e la violenza delle sue gesta, senza però condannarne l’integrità. L’esplosività del suo potere riflette in realtà l’essenza del suo personaggio, che dimostra continuamente di non volersi piegare. 

Leggi anche: Endeavor: L’incendio del proprio ego – My Hero Academia

Correlati
Share This